Nel cuore della Marca Trevigiana...

... tra Venezia, le colline e le Dolomiti

Scopri Treviso!

 La provincia di Treviso e il centro di Paese sono un ottimo punto di partenza per tutti gli itenerari alla scoperta del Veneto e delle sue bellezze.

Ma non dobbiamo assolutamente dimenticare la città di Treviso, gioiello tra Venezia e le Dolomiti, che nei suoi palazzi medievali conserva ancora antiche vestigia romane ed accoglie nel suo centro storico il turista, riservandogli dolcezze e prelibatezze per l'occhio e il palato.

Arrivando da Paese, Treviso vi accoglierà con la sua Porta rinascimentale più graziosa, quella "Dei Santi Quaranta", restaurata di recente: la potrete ammirare nella vostra prima passeggiata nella città, infatti il passaggio per le porte della città e per il centro storico è riservato ai soli pedoni e ciclisti.

 

video: Magica Marca!

Scopri la città di Treviso in una veloce panoramica: le sue bellezze, le sue "chiare e fresche e dolci acque" cantate da Petrarca, che accolgono ancora oggi i suoi visitatori con il loro suono argentino. E non dimenticare di entrare in una delle sue Osterie per un "ombra" (un calice di vino locale) ed un "cicchetto" (un assaggino di pesce o salume accompagnato da una fettina di pane fresco).

 

Le Porte di Treviso

By Franco, via Wikimedia Commons

La porta detta "Dei Santi Quaranta" è una delle porte originali costruite nel '500, dopo il recente restauro si mostra nella sua limpida grazia e bellezza tra le mura ad ovest della città murata. La più imponente "Porta San Tommaso" è volta verso il nord (da qui l'antica strada Pontebbana ci porta ai confini con l'Austria), la terza Porta, quella detta "Altinia" portava verso la città a cui tanto Treviso è stata legata: Venezia.

Città d'acqua

Scorcio delle mura rinascimentali di Treviso - By Appo92 (Own work), via Wikimedia Commons

Treviso non è certo Venezia, anche se per secoli è stato talmente importante per la "Serenissima" da essere ritenuto dai Dogi importante quanto "l'occhio destro di Venezia". Come Venezia è percorso da molti corsi d'acqua che hanno colpito viaggiatori, poeti e grandi scrittori (Dante compreso). Nel corso dei secoli alcuni sono stati interrati, ma ancora oggi è un'esperienza piacevole  e rilassante passeggiare nel centro storico accompagnati dal dolce scorrere di queste acque vive.

 

A misura d'uomo

Il canale della Roggia a Treviso - By Morningfrost (Own work) [Public domain], via Wikimedia Commons

Come a Venezia è bello lasciarsi camminare lungo le vie le piazze di Treviso. Diversamente da Venezia qui è impossibile perdersi: Treviso ha un centro storico piccolo e bellissimo, che offre però scorci sempre nuovi e interessanti. Ogni casa conserva una sua storia, ogni ponte ci invita ad attraversarlo per scoprire qualcosa di nuovo. Se vogliamo immergerci per un paio d'ore in un viaggio nel tempo possiamo visitare le collezioni del Museo Civico, accanto alla Chiesta sconsacrata di Santa Caterina, dove Tomaso da Modena ci accoglie con le straordinarie "Storie di Sant'Orsola", capolavoro dell'arte medievale.

 

Scopri TREVISO!

  • Il portale turistico provincialeIl portale turistico provinciale
  • logo-euIl portale turistico del Veneto